I bambini di Gambatesa primi spettatori molisani di Parole e Sassi

I bambini della scuola primaria di Gambatesa, sono stati ieri i primi studenti molisani ad assistere a Parole e Sassi – la storia di Antigone in un Racconto-Laboratorio per le nuove generazioni, interpretato da Patrizia Romeo, attrice calabrese di nascita ma romana di adozione e diplomata alla scuola del Piccolo di Milano. Il Progetto nasce dal lavoro del Collettivo Progetto Antigone (www.parolesassi.tumblr.com), di cui Romeo fa parte con altre 18 attrici provenienti da altrettanti regioni italiane sotto la direzione artistica di Letizia Quintavalla, regista fondatrice del Teatro delle Briciole di Parma e che da anni si dedica al teatro-ragazzi.

Con una modalità artistica e produttiva totalmente nuova, il collettivo si prefigge di raccontare la tragedia di Sofocle a bambine e bambini dagli 8 agli 11 anni, portando il teatro anche nei paesi, nelle scuole lontane dalle città, nelle pluriclassi delle nostre montagne, ma anche nelle biblioteche, nei musei e siti archeologici, in aule universitarie e carceri femminili.

“In quanto attrici ci sentiamo responsabili della memoria e della trasmissione di alcune storie importanti nella nostra cultura. Riteniamo la scuola uno dei momenti più importanti per la formazione della persona e dei cittadini. Vogliamo raccontare la storia di Antigone alle ragazze e ai ragazzi, perché possano conoscerla, ricordarla e raccontarla a loro volta. Prima di iniziare il Racconto infatti facciamo un patto con i ragazzi: se gli piacerà, si impegnano a riraccontare la storia. Una tragedia che si interroga sul femminile, sul rapporto tra donne e potere, sulla relazione tra fratelli, su obbedienza e disobbedienza, sul senso di giustizia. “Ogni bambino, in quanto egregio uditore, prenderà da questa storia quello di cui ha bisogno e ne farà ciò che vorrà e ciò che potrà” ci dice Romeo, che è interprete incaricata per il Lazio, ma che ha raccolto con entusiasmo l’invito dell’Insegnante Alba Zorzet del plesso di Gambatesa, per iniziare a raccontare anche nel Molise.

Parole e Sassi è quindi molto più di un semplice spettacolo. Nei suoi 5 anni di vita Parole e Sassi è stato visto da più di 1200 gruppi classe e 22000 bambine e bambini, è stato invitato a rassegne e festival teatrali in Italia, Francia, Svizzera e Argentina ed ha vinto nel 2013 il prestigioso Eolo Awards come miglior progetto creativo, ma fino a ieri non era ancora stato rappresentato nel Molise. Speriamo che sia solo l’inizio di un percorso che possa continuare anche nelle altre scuole della Regione.

 

A cura delle docenti della scuola primaria

You may also like...